Passa ai contenuti principali

Dance In, la danza inclusiva protagonista. Il progetto fa tappa in Spagna

Entra nel vivo, con la prima tappa in Spagna da oggi al 18 aprile, l’innovativo progetto Dance In (Dance Accessibility Inclusion), promosso dall’Asd Ijshaamanka di Pergola (che ha sede anche a Serra de’ Conti in provincia di Ancona), cofinanziato dal programma Erasmus+ dell’Unione Europea.
 
La sfida è quella di portare la danza inclusiva ad essere una delle metodologie di danza più innovative.Inclusione sociale, pari opportunità, la diversità come ricchezza alla base del progetto che vede collaborare Italia, Spagna e Inghilterra nel segno dell’integrazione e di una Europa senza barriere, attraverso la danza.

L'aspetto innovativo di questa tecnica di danza inclusiva è che non è possibile praticarla separando i disabili da persone non disabili (normodotate). Il metodo mette entrambi i partecipanti allo stesso livello, rendendoli così interdipendenti in un crescendo di vantaggi reciproci.

Il progetto è rivolto a ballerini professionisti, istruttori di danza, assistenti sociali e disabili e include una fase di studio della metodologia della danza inclusiva, seguita da tre corsi di formazione ospitati in Spagna, Italia e nel Regno Unito.

La prima delle tre tappe è in programma in Spagna, ad Alicante, fino al 18 aprile.

Un team di 11 persone dall'Italia composto da attori, danzatori, musicisti, documentaristi, traduttori, accompagnati da Monia Mattioli e Giancarlo Taddei dell’Asd Ijshaamanka è volato in Spagna per incontrare il gruppo di Norwich (Inghilterra), la fondazione teatro The Garage Trust Ltd, e quello spagnolo.

Saranno ospiti del Conservatorio Superiore e dell’altro partner del progetto, l’Asociación Cultural de Danza Integrada Ruedapies. Marisa Brugarolas coreografa, danzatrice e docente di danza inclusiva presso il Conservatorio di Alicante nonchè pioniera internazionale dal lontano 1997 di danza inclusiva, guiderà in questo magnifico percorso tutti i partecipanti.

Il progetto "Dance In" prende avvio con un programma ricco di eventi. La tappa sarà dedicata all'introduzione della "danza inclusiva", spiegando le dinamiche, gli scopi e le caratteristiche distintive.

Un'attenzione particolare sarà prestata al clima generale e all'umore del gruppo al fine di stimolare la partecipazione e il ruolo di protagonista. Verrà istituito un tavolo di lavoro, confronto e scambio di buone pratiche tra i partner del progetto, i docenti e studenti dell’università, aperto al pubblico.

Collaboratori del progetto: Comune di Serra de’ Conti; Cooperativa ”Il giardino dei bucaneve”; Nottenera Festival; Conservatorio di musica e arte di Alicante (Spagna); Università di Valencia (Spagna); Teatro Rebis di Macerata

Eventi


Il progetto farà tappa in Italia
dal 20 al 25 agosto a Serra de’ Conti. La formatrice Maria Luisa Brugarolas proseguirà il percorso formativo con disabili, educatori e ballerini. La tappa italiana sarà organizzata insieme a Nottenera Festival che per l’occasione presenterà un format di evento culturale sviluppato con l’Asd Ijshaamanka.
 
Ad ottobre si volerà a Norwich. L’incontro, dal 31 al 3 novembre sarà l'occasione per analizzare il processo attivato e confrontare i risultati ottenuti, criticità e la forza di questa esperienza, le aspettative e le prospettive future dal punto di vista dei disabili, degli educatori, dei ballerini e dei direttori delle attività.

Ultimo evento spin-off una conferenza aperta al pubblico, rivolta anche a cooperative sociali che operano nell’ambito delle disabilità, per condividere il lavoro svolto e presentare aspetti importanti e innovativi della metodologia del movimento legata alla danza inclusiva, utilizzata come strumento di coesione sociale.

Redazione - laScansione.net

Commenti

Post popolari in questo blog

Tolentino su Rai1

Sabato 27 luglio alle ore 16.30 sul primo canale Rai va in onda una puntata del celebre programma televisivo condotta da Lorena Bianchetti “A Sua Immagine”.  All’interno sarà trasmesso un servizio dedicato a presentare le bellezze storiche e architettoniche dell’Abbadia di Fiastra, del castello della rancia e della Basilica di San Nicola. Gli operatori guidati dal regista Gian Maria Tavanti con la conduttrice Lorena Bianchetti e il giornalista Paolo Balduzzi hanno infatti realizzato una “cartolina” molto suggestiva di tutto il territorio circostante Tolentino. Una bella occasione per promozionare il territorio e far conoscere ancora una volta l’offerta turistica.

Loro Piceno. Sarà inaugurata sabato 18 Maggio la nuova sede del centro Coser - Centro socio educativo e riabilitativo “Monti Azzurri”

Loro Piceno - Sabato 18 maggio sarà inaugurata la nuova sede del centro Coser - Centro socio educativo e riabilitativo “Monti Azzurri” a Loro Piceno, di titolarità dell’Unione Montana Monti Azzurri e gestita dalla cooperativa sociale Pars onlus.
I terremoti del 2016, avevano reso inagibile la vecchia struttura che si trovava a Gabella, nel comune di Sarnano. Il centro ospita adulti in condizione di disabilità gravi e gravissime.
Grazie alle donazioni e alla solidarietàdi tanti benefattori, è nata una nuova struttura, un nuovo germoglio, dove gli utenti del territorio potranno ritrovarsi e continuare a svolgere le tantissime attività in programma, come la pet therapy, la musicoterapia, il teatro, la pittura e molte attività riabilitative. 
La cerimonia inizierà alle ore 9:30 con il concerto del corpo bandistico della città di Loro Piceno, il saluto del sindaco Ilenia Catalini e del presidente dell’Unione Montana Giampiero Feliciotti e con il taglio del nastro per festeggiare insieme que…

Due Tribù. Domani la presentazione del cortometraggio per la regia di Silvia Luciani a cura degli alunni dell’Istituto scolastico “Vincenzo Tortoreto” di San Ginesio

Domani, martedì 4 giugno, alle ore 21, sarà presentato al pubblico il cortometraggio di finzione “Due tribù” realizzato dai bambini e dalle bambine delle classi quarta e quinta primaria dell’Istituto comprensivo “Vincenzo Tortoreto” di San Ginesio. La proiezione si terrà alla sala Mirage di Passo San Ginesio, all’interno dell’evento di fine anno scolastico, “Di là dal muro”.

Il cortometraggio, le cui riprese sono state girate interamente a San Ginesio, è stato scritto, realizzato e interpretato dai 28 alunni del corso di cinema coordinati dalla regista Silvia Luciani e dalla tutor Eura Dell’Orso. Al progetto hanno collaborato l’attrice Genny Ceresani e la docente Sabrina Chiappini. Il laboratorio è stato realizzato grazie al Programma operativo nazionale - Fondi struttu-rali europei per la scuola 2014- 2020 - “Per le antiche mura”.

“Tramite l’esperienza laboratoriale
, ha portato in maniera pratica i mestieri presenti nel cinema at-traverso le tre fasi di un film: sceneggiatura, produzio…