Passa ai contenuti principali

Il Sermit invita a fare l’adozione a distanza

 


Sermit O.d.V. promuove, da quasi tre decenni, ADOZIONI A DISTANZA e microprogetti di solidarietà a sostegno di minori e di situazioni di disagio sociale secondo un modello che consente la realizzazione di condizioni di vita, basate sull’ autonomo sviluppo ed il sostentamento delle famiglie e dei singoli individui nell’ambito della comunità di appartenenza (India, Uganda, Brasile), limitando fenomeni di instabilità sociale e politica, causa prima delle migrazioni che ben conosciamo.

Le risorse disponibili vengono gestite mediante referenti locali che conosciamo da tempo e nostre visite in loco. Attualmente sono sottoscritte circa 600 adozioni che portiamo avanti in continuità grazie alla generosità di benefattori, soprattutto famiglie. Particolarmente significative sono le adesioni che provengono dal mondo giovanile e da progetti che prevedono il coinvolgimento di ragazzi in età scolare.

Alcuni docenti dell’Istituto Comprensivo ‘Giuseppe Lucatelli’ di Tolentino (un’adozione continuativa presso ‘Istituto St. Mary of Leuca’ a Madurai Tamil Nadu - India) e dell’Istituto Comprensivo ‘P. Tacchi Venturi’ di San Severino (quattro adozioni continuative presso ‘St. Antony’s Orphanage’ di Kurusady – Nagercoll -Tamil Nadu India), hanno promosso una raccolta fondi legata a piccoli risparmi dei ragazzi, loro allievi.

Al di là dell’entità della donazione è fondamentale la sensibilizzazione verso una visione che preveda la prossimità secondo il principio di sussidiarietà e l’apertura verso la pratica di un metodo di condivisione delle risorse economiche e ambientali disponibili, rispettoso della natura e della dignità di tutte le donne e gli uomini.

Sermit O.d.V. nell’esprimere gratitudine e compiacimento per queste meritevoli iniziative auspica un ampliamento del modello di coinvolgimento che registri l’adesione delle istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado favorendo occasioni di dialogo ed ascolto con i ragazzi ed i docenti. Per contatti chiamare il numero 3204374639.

Commenti

Post popolari in questo blog

A Tolentino il sindaco precisa

  Due ‘patate’ bollenti a Tolentino, scuole e forno crematorio, su cui il sindaco Giuseppe Pezzanesi precisa la posizione dell’Amministrazione comunale alle critiche di Città in comune’, che è stata delusa dalla risposta all’interrogazione presentata dal PD: “A un anno della scadenza del mio secondo mandato, come avranno potuto costatare i cittadini più attenti, si cominciano a svegliare dal torpore, tutti quei movimenti politici e partiti che, essendo stati fortemente sconfitti nelle precedenti elezioni amministrative, hanno bisogno di dimostrare che esistono, cercando visibilità sui media e agitandosi contro ogni decisione o presunta mancanza della nostra Amministrazione comunale”. Sul campus scolastico il sindaco ha sottolineato: “Per ciò che attiene la questione del campus scolastico siamo ben consci dei ritardi e dei disagi a cui sono sottoposti tutti coloro, insegnanti, personale ata e studenti, che frequentano l’Istituto Filelfo. Fin da subito ci siamo attivati, congiuntamente

Tolentino piange la scomparsa di Francesco Rea e Paolo Ruffini

  Tolentino, in queste ore, è stata colpita da due gravi lutti. Infatti sono scomparsi prematuramente Francesco Rea e Paolo Ruffini ed Il Sindaco Giuseppe Pezzanesi, anche a nome dell’Amministrazione comunale e di tutta la Città esprime il proprio cordoglio: “Francesco, 45 anni, una moglie e una figlia, elettricista aveva lavorato anche per Poltrona Frau. Aveva accusato un forte malore e qualche giorno dopo è morto. Paolo, 50 anni, lascia la moglie e due figlie dopo aver lottato con tutto sé stesso contro una brutta malattia. Parrucchiere, era stimatissimo e conosciutissimo. Ci lasciano due persone speciali, due papà adorabili, due professionisti molto preparati, che si sono distinti per la passione che mettevano nei loro rispettivi lavori. Saranno ricordati per la loro straordinaria umanità, per il loro sorriso, per la loro disponibilità verso gli altri. Lasciano un grande vuoto tra gli affetti più cari e la Città tutta, faremo tesoro di quanto hanno saputo trasmetterci”.

Tolentino: aumento dei positivi

  A Tolentino sono in continuo aumento le persone positive a Tolentino come ha informato il sindaco Giuseppe Pezzanesi: “Ad oggi venerdì 23 ottobre 2020, alle ore 19.00, secondo quanto comunicato dalla Regione Marche, questi sono i dati ufficiali: 54 positivi e 84 persone che sono in isolamento domiciliare. Si ricorda che è importante continuare a rispettare le disposizioni per evitare il propagarsi del Covid-19. Bisogna sempre seguire le normative e non vanificare il lavoro fatto fino ad ora. Indossiamo le mascherine, anche all’aperto come previsto dalla nuova ordinanza regionale, disinfettiamo le mani, evitiamo assembramenti e rispettiamo il distanziamento sociale”. Inoltre oggi l’Ufficio e il Comando della Polizia Locale della Città di Tolentino sono rimasti chiusi al pubblico. Infatti il comandante David Rocchetti, dopo essersi messo in quarantena volontaria, nei giorni scorsi, avendo avvertito i primi sintomi del covid-19, è risultato essere positivo così come il vicecomandante