Passa ai contenuti principali

Il Governatore del Distretto 2090 a Tolentino

Il nuovo governatore del Distretto 2090, Gioacchino Minelli, che vive a Gubbio, in Umbria, l'altro giorno, con la moglie Lisa Ruhe, era a Tolentino ospite del locale Rotary presieduto da Ovidio Ciarpella.
Minelli, accompagnato dall'assistente Stefano Quarchioni, dal presidente del sodalizio tolentinate Ovidio Ciarpella e da altri componenti del direttivo, ha visitato la Basilica di San Nicola dove è stato ricevuto dal priore padre Gabriele Pedicino.

L'agostiniano ha poi raggiunto il gruppo rotariano alla mostra "La fede e l'arte", in via Filelfo.


Il governatore di seguito ha ammirato, nei locali in via Parisani, la mostra "Il volto di una città, Tolentino tra '700 e '800" che ospita diversi arredi, recuperati dal Rotary di Tolentino, di palazzo Parisani Bezzi dove nel 1797 fu firmato il Trattato di pace tra Napoleone e lo Stato Pontificio. Successivamente il governatore con la delegazione è stato ricevuto in municipio, negli uffici di Palazzo Europa, dal sindaco di Tolentino Giuseppe Pezzanesi che ha sottolineato l'importanza dell'operato del Rotary ed evidenziato la sinergia che c'è con il comune.

Il governatore nel pomeriggio si è intrattenuto al Politeama, sede del sodalizio tolentinate, per incontrare il direttivo del club in modo da conoscere l’attività per l’anno rotariano appena iniziato.


In serata Minelli ha salutato i soci al Castello della Rancia. Al termine il presidente Ciarpella ha consegnato al governatore e alla moglie un contributo per il progetto “Blu Rotary – pronto soccorso inclusivo”. Il governatore ha donato al presidente un piatto in ceramica e quest'ultimo ha ricambiato con una stampa d'arte, mentre ha regalato a Lisa Ruhe un portagioie.

All'evento al Castello della Rancia erano presenti anche il governatore incoming Paolo Signore, i presidenti di alcuni club, il sindaco di Belforte del Chienti Alessio Vita.

La serata è stata allietata dal volinista Valentino Alessandrini.


Spettacolare e suggestiva la sua esibizione, una parte della quale si è tenuta al buio, solo l'archetto del violino era illuminato con led. Le visite e le iniziative pomeridiane e serali si sono tenute nel pieno rispetto delle norme anticovid-19 con distanziamento, mascherine e firma dei partecipanti su apposito modulo attestante l'avvenuta vaccinazione, l'assenza di sintomi e il non contatto con persone affette da covid-19.


Redazione - laScansionenet

Commenti

Post popolari in questo blog

A Tolentino il sindaco precisa

  Due ‘patate’ bollenti a Tolentino, scuole e forno crematorio, su cui il sindaco Giuseppe Pezzanesi precisa la posizione dell’Amministrazione comunale alle critiche di Città in comune’, che è stata delusa dalla risposta all’interrogazione presentata dal PD: “A un anno della scadenza del mio secondo mandato, come avranno potuto costatare i cittadini più attenti, si cominciano a svegliare dal torpore, tutti quei movimenti politici e partiti che, essendo stati fortemente sconfitti nelle precedenti elezioni amministrative, hanno bisogno di dimostrare che esistono, cercando visibilità sui media e agitandosi contro ogni decisione o presunta mancanza della nostra Amministrazione comunale”. Sul campus scolastico il sindaco ha sottolineato: “Per ciò che attiene la questione del campus scolastico siamo ben consci dei ritardi e dei disagi a cui sono sottoposti tutti coloro, insegnanti, personale ata e studenti, che frequentano l’Istituto Filelfo. Fin da subito ci siamo attivati, congiuntamente

Tolentino piange la scomparsa di Francesco Rea e Paolo Ruffini

  Tolentino, in queste ore, è stata colpita da due gravi lutti. Infatti sono scomparsi prematuramente Francesco Rea e Paolo Ruffini ed Il Sindaco Giuseppe Pezzanesi, anche a nome dell’Amministrazione comunale e di tutta la Città esprime il proprio cordoglio: “Francesco, 45 anni, una moglie e una figlia, elettricista aveva lavorato anche per Poltrona Frau. Aveva accusato un forte malore e qualche giorno dopo è morto. Paolo, 50 anni, lascia la moglie e due figlie dopo aver lottato con tutto sé stesso contro una brutta malattia. Parrucchiere, era stimatissimo e conosciutissimo. Ci lasciano due persone speciali, due papà adorabili, due professionisti molto preparati, che si sono distinti per la passione che mettevano nei loro rispettivi lavori. Saranno ricordati per la loro straordinaria umanità, per il loro sorriso, per la loro disponibilità verso gli altri. Lasciano un grande vuoto tra gli affetti più cari e la Città tutta, faremo tesoro di quanto hanno saputo trasmetterci”.

Tolentino: aumento dei positivi

  A Tolentino sono in continuo aumento le persone positive a Tolentino come ha informato il sindaco Giuseppe Pezzanesi: “Ad oggi venerdì 23 ottobre 2020, alle ore 19.00, secondo quanto comunicato dalla Regione Marche, questi sono i dati ufficiali: 54 positivi e 84 persone che sono in isolamento domiciliare. Si ricorda che è importante continuare a rispettare le disposizioni per evitare il propagarsi del Covid-19. Bisogna sempre seguire le normative e non vanificare il lavoro fatto fino ad ora. Indossiamo le mascherine, anche all’aperto come previsto dalla nuova ordinanza regionale, disinfettiamo le mani, evitiamo assembramenti e rispettiamo il distanziamento sociale”. Inoltre oggi l’Ufficio e il Comando della Polizia Locale della Città di Tolentino sono rimasti chiusi al pubblico. Infatti il comandante David Rocchetti, dopo essersi messo in quarantena volontaria, nei giorni scorsi, avendo avvertito i primi sintomi del covid-19, è risultato essere positivo così come il vicecomandante