Passa ai contenuti principali

Inaugurata la seconda parte della mostra "Per le vie di San Severino"

Giuristi, storici, medici, archeologi, giornalisti, scultori, missionari.

Ci sono tanti nomi di settempedani illustri nella seconda parte della mostra “Per le vie di San Severino Marche, un percorso illustre nella storia della città”, inaugurata nelle sale espositive della Pinacoteca civica “P. Tacchi Venturi” dal sindaco, Rosa Piermattei, dal presidente del Consiglio comunale, Sandro Granata, dal vice sindaco e assessore alla Cultura, Vanna Bianconi, e dai curatori dell’esposizione: Milena Ranieri, Annalisa Piersanti, Chiara Codoni e Alice Cervigni.

La mostra, aperta fino al 26 maggio, è la seconda tappa di un viaggio alla scoperta di chi si è visto intitolare vie e piazze della città e che ha segnato, con il proprio fare e il proprio sapere, il glorioso passato di San Severino Marche.

Tornano così alla memoria il giurista Francesco Bruni, l’intagliatore Domenico Indivini, lo storico Girolamo Talpa, il letterato Severino Servanzi Collio, il chirurgo Oreste Margarucci insieme al giornalista e storico Alessandro Luzio, allo scultore Ercole Rosa, al fotografo Remo Scuriatti, all’archeologo Gualberto Piangatelli, al missionario Antonio Giuseppe Zampa.
 
Con loro ci sono, ovviamente, anche i “protagonisti” della prima parte dell’esposizione che era stata allestita, sempre in pinacoteca, nella scorsa estate.

“La memoria di una città è scritta negli edifici e nelle pietre, nei nomi delle strade, nelle lapiti del cimitero, nelle carte dell’archivio e nei libri della biblioteca - si legge nei pannelli che accompagnano i visitatori lungo il percorso espositivo - Spesso la città è il libro e la biblioteca è l’indice del libro che guida a conoscere, a capire e ad amare il luogo in cui si vive”.

L’evento culturale intende onorare e far conoscere insigni figure del passato per renderle ancora oggi vive nella memoria comune. La mostra è visitabile durante l’orario di apertura della civica pinacoteca.

Redazione - la Scansione.net

Nelle foto: il taglio del nastro della seconda parte della mostra dedicata ai settempedani illustri

Commenti

Post popolari in questo blog

Tolentino su Rai1

Sabato 27 luglio alle ore 16.30 sul primo canale Rai va in onda una puntata del celebre programma televisivo condotta da Lorena Bianchetti “A Sua Immagine”.  All’interno sarà trasmesso un servizio dedicato a presentare le bellezze storiche e architettoniche dell’Abbadia di Fiastra, del castello della rancia e della Basilica di San Nicola. Gli operatori guidati dal regista Gian Maria Tavanti con la conduttrice Lorena Bianchetti e il giornalista Paolo Balduzzi hanno infatti realizzato una “cartolina” molto suggestiva di tutto il territorio circostante Tolentino. Una bella occasione per promozionare il territorio e far conoscere ancora una volta l’offerta turistica.

Loro Piceno. Sarà inaugurata sabato 18 Maggio la nuova sede del centro Coser - Centro socio educativo e riabilitativo “Monti Azzurri”

Loro Piceno - Sabato 18 maggio sarà inaugurata la nuova sede del centro Coser - Centro socio educativo e riabilitativo “Monti Azzurri” a Loro Piceno, di titolarità dell’Unione Montana Monti Azzurri e gestita dalla cooperativa sociale Pars onlus.
I terremoti del 2016, avevano reso inagibile la vecchia struttura che si trovava a Gabella, nel comune di Sarnano. Il centro ospita adulti in condizione di disabilità gravi e gravissime.
Grazie alle donazioni e alla solidarietàdi tanti benefattori, è nata una nuova struttura, un nuovo germoglio, dove gli utenti del territorio potranno ritrovarsi e continuare a svolgere le tantissime attività in programma, come la pet therapy, la musicoterapia, il teatro, la pittura e molte attività riabilitative. 
La cerimonia inizierà alle ore 9:30 con il concerto del corpo bandistico della città di Loro Piceno, il saluto del sindaco Ilenia Catalini e del presidente dell’Unione Montana Giampiero Feliciotti e con il taglio del nastro per festeggiare insieme que…

Due Tribù. Domani la presentazione del cortometraggio per la regia di Silvia Luciani a cura degli alunni dell’Istituto scolastico “Vincenzo Tortoreto” di San Ginesio

Domani, martedì 4 giugno, alle ore 21, sarà presentato al pubblico il cortometraggio di finzione “Due tribù” realizzato dai bambini e dalle bambine delle classi quarta e quinta primaria dell’Istituto comprensivo “Vincenzo Tortoreto” di San Ginesio. La proiezione si terrà alla sala Mirage di Passo San Ginesio, all’interno dell’evento di fine anno scolastico, “Di là dal muro”.

Il cortometraggio, le cui riprese sono state girate interamente a San Ginesio, è stato scritto, realizzato e interpretato dai 28 alunni del corso di cinema coordinati dalla regista Silvia Luciani e dalla tutor Eura Dell’Orso. Al progetto hanno collaborato l’attrice Genny Ceresani e la docente Sabrina Chiappini. Il laboratorio è stato realizzato grazie al Programma operativo nazionale - Fondi struttu-rali europei per la scuola 2014- 2020 - “Per le antiche mura”.

“Tramite l’esperienza laboratoriale
, ha portato in maniera pratica i mestieri presenti nel cinema at-traverso le tre fasi di un film: sceneggiatura, produzio…